Malcesine e Gustav Klimt – Estate 1913

Estate 1913 – Gustav Klimt a Tremosine

Nell’estate del 1913, tra luglio e agosto, il pittore austriaco Gustav Klimt, massimo esponente del secessionismo austriaco, soggiornò a Tremosine presso l’albergo Morandi.
Questo avvenimento è particolarmente importante in considerazione delle testimonianze artistiche che hanno caratterizzato questa presenza. In questi 15 giorni Kilimt realizza due opere importantissime “Veduta di Malcesine” e “La chiesa di Cassone” e con molta probabilità una terza opera “il giardino italiano” che sono tra le più importanti e tra le più amate opere dell’artista.
La teoria sostenuta da alcuni secondo cui i quadri sono stati realizzati da Tremosine guardando attraverso un cannocchiale, secondo una tecnica molto usata da Klimt, non sembra convincente.
La prospettiva da cui è dipinto il castello di Malcesine e la chiesa di Cassone portano più verosimilmente a pensare che Klimt abbia dipinto i suoi quadri più o meno all’altezza dell’attuale hotel Bellevue-San Lorenzo di Malcesine.